L’uso sempre più accorto della tecnologia, ha permesso nel corso degli ultimi anni grandi passi avanti in tema di sicurezza, permettendo in tal modo alle case che costruiscono impianti di allarme di dare vita a prodotti sempre più rifiniti e in grado di resistere agli assalti dei ladri d’appartamento. Ladri che a loro volta sono resi sempre più aggressivi dal costante lavoro di aggiornamento cui sono soliti sottoporsi.

In questo quadro, per i consumatori la possibilità di scelta diventa di giorno in giorno più ampia. Il punto di partenza è però sempre lo stesso, ovvero la scelta di una azienda in grado di dare il massimo di garanzie.

Come Domotec, operante sul mercato ormai dalla fine del precedente millennio e capace di conquistare importanti fette di mercato proprio puntando su livelli tecnologici molto alti, senza dimenticare però la semplicità d’uso. Come avviene nel caso della centrale DCA77, in cui l’esclusiva tecnologia di attivazione a due fili contribuisce a semplificare al massimo il collegamento tra gli attivatori e le tastiere a distanza.

La programmazione del sistema è poi resa ancora più facile dall’impiego di ponticelli e dip-switch, per effetto dei quali non viene a presentarsi alcuna necessità di ricorrere a tastiere o Personal Computer per decidere le modalità di funzionamento.

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

La centrale Domotec DCA77 si avvantaggia anche dell’utilizzazione degli inseritori a chiave DLT40 e delle tastiere a LED DTS40, consentendo inoltre di importare il codice chiave su altre centrali identiche in modo da poterne comandare più modelli, sempre con la stessa chiave.

Per quanto concerne le caratteristiche tecniche, essa si inserisce nel quadro di conformità creato dalla CEI 79-2 1°livello. Sono presenti otto ingressi, di cui tre sono ritardabili, un ingresso operante lungo tutto l’arco della giornata e uno di guasto. Inoltre va rilevata la presenza di un sistema di attivazione provvisto di microprocessore a due fili per le tastiere e gli attivatori, di un alimentatore modulare incorporato 230 Vca / 14,6v 1°, della chiave elettromeccanica On-Off-Test, di un alloggio batteria 12V 7Ah e di un armadio in ABS le cui dimensioni in millimetri sono 231x336x73.

Va peraltro ricordato che proprio al fine di poter completare l’impianto si rende necessario l’abbinamento con gli attivatori DLT40 e con le tastiere DTS40. In particolare gli attivatori DLT40 vanno ad utilizzare il bus a 2 fili Domotec, e sono in grado di monitorare l’impianto al fine di segnalarne lo stato grazie ai 4 Led di segnalazione.

Il sistema di connessione con la chiave DCM02 garantisce a sua volta migliaia di inserzioni, andando a sfruttare la particolare contattiera autopulente che è stata ideata da Domotec per tutti i suoi attivatori e chiavi. L’attivatore può anche essere trovato nella versione universale, il quale ne consente l’utilizzo su diverse serie di portafrutti e placche.

Ancora una volta, quindi, Domotec riesce a dare vita ad una centrale in grado di dare risposte esaurienti ai bisogni di sicurezza della sua utenza e, soprattutto, a dare vita ad un elevato rapporto tra la qualità della proposta e il suo prezzo di vendita.



 

 

L’uso sempre più accorto della tecnologia, ha permesso nel corso degli ultimi anni grandi passi avanti in tema di sicurezza, permettendo in tal modo alle case che costruiscono impianti di allarme di dare vita a prodotti sempre più rifiniti e in grado di resistere agli assalti dei ladri d’appartamento. Ladri…

Valutazione articolo

Utilità - 92%
Pertinenza - 94%
Chiarezza - 91%

92%

Ottimo

Ottimo articolo sull'Impianto di allarme Domotec DCA77

Valutazione Utente: Sei il primo!